Spiriti Liberi

Il Tutto attorno a noi

Escursione primaverile in Val Liona, nel cuore dei bellissimi Monti Berici

Domenica 20 maggio, a partire dalla mattina, percorreremo suggestivi sentieri tra boschi di carpini, roverelle e ginepri, scoprendo vecchie fontane e godendo di vedute mozzafiato sulla Val Liona, in un paesaggio tuttora testimone dell’antica armonia uomo-natura.

L’escursione è costituita da un emozionante giro ad anello che partendo dal paese di San Germano dei Berici sale ai Monti Faeo e Lupia addentrandosi nella vegetazione, ora fitta ora rada, dei Monti Berici, toccando così molti punti di interesse paesaggistico e storico-antropico.

Aggirandoci tra antiche Fontane, Buse d’acqua, contrade e costruzioni a secco – dette “casotti” – sempre accompagnati dall’incantevole presenza di svariate essenze (bagolaro, roverella, carpino nero, albero di giuda e molte altre), perverremo, prima di scendere a valle, ad una magnifica visione sulla Val Liona verso sud.

san germano.jpg

Caratteristiche tecniche del percorso

Lunghezza: 13 km circa

Durata: 7 ore circa

Difficoltà: E

Partenza: ritrovo in piazza della Pace (parcheggio) a San Germano dei Berici (Vicenza) alle 9:30 oppure alle 8:30 al parcheggio E33 di San Martino Buon Albergo (Verona).

Escursione che richiede un minimo di allenamento. Per le caratteristiche del percorso non è possibile utilizzare passeggini.

Equipaggiamento richiesto: pedule, scarponi o scarpe da ginnastica da trail.

Da portare con sé: acqua, pranzo a sacco, crema solare, copricapo, impermeabile leggero con cappuccio, felpa.

Chi vuole può usare i propri bastoncini da nordic walking.

Per altre indicazioni o informazioni, telefonatemi (3756104267) o scrivetemi qui: Sil.gambato@gmail.com

Iscrizioni: entro sabato 19 maggio al 3756104267 (telefonare o inviare messaggio su whatsapp) indicando nome e cognome.

L’escursione sarà effettuata al raggiungimento del numero minimo di partecipanti (10 persone).

Costi: 10 € adulti, 4 € bambini fino a 12 anni.

Vi aspetto!!

 

Annunci


La montagna…aiuta

Che la montagna, il contatto con la natura in generale, facesse bene a più livelli, è una cosa di cui sono sempre stata convinta, ma venerdì scorso ho scoperto che è un dato riconosciuto anche in ambito sanitario; costituisce infatti un vero e proprio approccio terapeutico, oggetto di ricerche e piani di azione mirati ad aumentare il benessere delle persone e/o ad alleviarne i disagi.

In occasione della serata del 10 febbraio scorso che “Equilibero” (https://www.equilibero.org) ha dedicato alle attività svolte e in programma, sono entrata in contatto con una delle associazioni – in questo caso di promozione sociale – che realizza progetti d’intervento basati su questo protocollo.

L’atmosfera che si respira è familiare, come ad un ritrovo tra amici, e tuttavia ho potuto facilmente intuire la cura e la preparazione con cui vengono pensate e fatte le cose.

20170210_210414 Continua a leggere